Dettaglio help

I GIOIELLI BREIL SONO COPERTI DA GARANZIA?

I gioielli non sono corredati di garanzia commerciale, in quanto non possiedono un meccanismo interno che è la condizione necessaria per rilasciare la garanzia. Ciò non toglie che, nel caso venisse riscontrata una difettosità intrinseca del prodotto, il centro assistenza tecnica effettuerà comunque la riparazione.

I GIOIELLI BREIL CONTENGONO NICKEL E IN QUALE QUANTITÀ?

I prodotti Breil rispondono alle norme e agli obblighi dettati dall’Unione Europea sia in tema di inquinamento dell’ambiente sia nella salvaguardia della salute del consumatore. I gioielli Breil sono totalmente realizzati in acciaio che, in quanto lega di metallo, è composta da minerali di cui il ferro e il nickel sono i componenti primari. Pertanto il problema non è la presenza di nickel nel gioiello, bensì la percentuale di rilascio nelle parti a contatto. L’acciaio utilizzato da Breil è largamente sotto lo standard di 50 mg alla settimana per cm2 stabilito dall’Unione Europea. Potenziali reazioni allergiche dipendono quindi dalle tolleranze personali del singolo consumatore.

I gioielli Breil tendono a scurirsi nel tempo?

L’acciaio dei gioielli Breil mantiene la sua brillantezza nel tempo.

Che cosa significa “Trattamento IP”?

Il trattamento con ioni, anche conosciuto come TRATTAMENTO IP, è una tecnica fisica di deposito del vapore utilizzata per formare rivestimenti di metallo su metalli e leghe. Utilizzando questo processo, l’esemplare da ricoprire e la pellicola che man mano si crea, sono sottoposti a bombardamenti continui o periodici di flussi di particelle ionizzate. L’esemplare da ricoprire viene messo a contatto con un gas inerte (spesso l’argon) assieme ad un certo materiale “ricoprente”. Successivamente viene portato ad alte temperature e viene applicato l’arco elettrico (= fenomeno elettrico in cui la tensione elettrica presente tra due elettrodi supera il limite di rigidità dielettrica di un gas e innesca una scarica, con formazione di plasma e conduzione di corrente elettrica. A differenza di una normale scarica elettrica, l'arco elettrico ha la caratteristica di persistere indefinitamente nel tempo fintanto che viene mantenuto il flusso di corrente.) per volatilizzare il componente metallico del materiale ricoprente. Le particelle ionizzate sono accelerate ad un’alta energia e il rivestimento formato è dovuto al bombardamento di queste particelle accelerate che raggiungono il campione da ricoprire. La differenza più grande tra il trattamento a ioni (o IP) e la “sputter deposition” (deposito con polveri) è nel modo di generare le particelle di ioni. Invece dell’evaporazione attraverso l’arco elettrico, nella sputter deposition gli ioni del metallo sono rimossi da una piastra di metallo attraverso bombardamenti con ioni di argon.

Come posso pulire il cinturino del mio orologio Breil?

Bracciale in metallo: lavare le zone interessate con uno spazzolino da denti bagnato con acqua tiepida saponata. Cinturino in plastica o in gomma: lavare con acqua. Non usare solvente. • Cinturino in cuoio: strofinare delicatamente sul lato frontale con un panno soffice ed asciutto.

GLI OROLOGI BREIL CONTENGONO NICKEL E IN QUALE QUANTITÀ?

I prodotti Breil rispondono alle norme e agli obblighi dettati dall’Unione Europea sia in tema di inquinamento dell’ambiente sia nella salvaguardia della salute del consumatore. Gli orologi Breil sono totalmente realizzati in acciaio che, in quanto lega di metallo, è composta da minerali di cui il ferro e il nickel sono i componenti primari. Pertanto il problema non è la presenza di nickel nell’orologio, bensì la percentuale di rilascio nelle parti a contatto. L’acciaio utilizzato da Breil è largamente sotto lo standard di 50 mg alla settimana per cm2 stabilito dall’Unione Europea. Potenziali reazioni allergiche dipendono quindi dalle tolleranze personali del singolo consumatore.

Come posso assicurare l’impermeabilità del mio orologio?

La cassa dell’orologio è composta da diversi elementi assemblati con massima precisione. Va tenuto presente che a causa di agenti esterni come il sudore, i cosmetici, l’acqua clorata o salata, i raggi ultravioletti, gli eventuali urti subiti o la semplice sostituzione della pila (che richiede l’apertura della cassa) nonché del passare del tempo, l’impermeabilità dell’orologio può venir meno e deve pertanto essere verificata e ripristinata da un laboratorio specializzato. Per mantenere il livello di impermeabilità del vostro orologio, vi raccomandiamo di tenere in attenta considerazione le seguenti precauzioni: A) Se si utilizza l’orologio in ambito acquatico anche in maniera saltuaria, è necessario farlo verificare ogni anno in un centro assistenza, in modo da accertare lo stato delle varie guarnizioni che lo rendono impermeabile. B) Quando l’orologio è bagnato o si trova sott’acqua non si devono mai utilizzare i pulsanti della cronografia e bisogna assicurarsi, prima di immergersi, che la corona sia ben avvitata o in caso di corona impermeabile premuta contro la cassa. C) E’ necessario evitare di sottoporre l’orologio a brusche variazioni di temperatura (shock termici) che potrebbero causare fenomeni di condensa denunciati dall’opacizzazione del vetro o incidere in misura sensibile sulla precisione dell’orologio. In tali casi è opportuno sottoporre l’orologio ad una verifica presso il rivenditore di fiducia. D) Qualora l’orologio dovesse subire una infiltrazione di acqua salata e non fosse possibile recarsi senza indugio da un tecnico di provata capacità, evitare ogni tentativo di asciugarlo ma piuttosto immergerlo in acqua dolce e portarlo quanto prima dal tecnico riparatore autorizzato mantenendolo immerso, ad esempio in un bicchiere. E) Tenere sotto controllo lo stato del vetro: se presenta incrinature, anche leggere, deve essere immediatamente sostituito.

Quanto dura la garanzia dell’orologio e per quali interventi è valida?

La garanzia dura due anni e copre tutti i malfunzionamenti riconducibili ad una difettosità del prodotto. La garanzia non si applica per la normale usura od un uso scorretto ed esclude la batteria, la cassa, il vetro, il cinturino, il malfunzionamento o il deterioramento dovuto ad incidente, negligenza o alterazioni. La garanzia va sempre allegata quando il prodotto viene mandato in riparazione. Non è possibile stabilire a priori se un intervento verrà fatto in garanzia o meno solo i nostri centri assistenza tecnici possono, valutando lo stato di conservazione dell’orologio e la tipologia di danno, se effettuare un intervento in garanzia o a pagamento.

Quanto dura la batteria di un orologio?

La durata della batteria di un orologio è di circa un anno. Sostituire la batteria appena possibile per evitare problemi con le prestazioni dell’orologio.