Come si indossano i gioielli

Che passione i gioielli! Ce ne sono per tutti gusti e per tutte le tasche; di ogni forma, colore e dimensione; realizzati con materiali sempre diversi. Perfetti per ogni momento della giornata e per ogni occasione. I gioielli sono un accessorio indispensabile, che non può mancare nei cassetti e negli armadi delle donne, cosi come degli uomini.

Ma siamo tutti in grado i indossarli nel migliore dei modi? Sappiamo abbinarli, utilizzarli in maniera efficace e valorizzante?

Come si indossano i gioielli? Ma soprattutto, esiste una regola, un modo corretto per indossarli?

Indossare i gioielli equivale a scegliere un tocco essenziale per la propria affermazione e per arricchire il proprio look. Un gioiello dice chi sei, molto più di un vestito o di un taglio di capelli. Indossare un gioiello può trasformare un look semplice e banale in una vera e propria iperbole che comunica chi siamo.

Wrap TJ2893

Gioielli per lei

Partiamo dalla considerazione che i gioielli, in particolar modo i gioielli femminili, sono davvero moltissimi e possono soddisfare ogni genere di necessità e desiderio.

E’ raro vedere una donna uscire di casa senza aver prima indossato almeno un gioiello, sia esso un piccolo cerchietto dorato al lobo, o un’appariscente collana realizzata con cristalli colorati.

Questo perché indossare un gioiello ci fa sentire in qualche modo completi e in ordine.
Le tipologie i gioielli sono riconducibili a quelle che tutti conosciamo: orecchini, anelli, bracciali e collane prima i tutto. Ma esistono poi anche gioielli meno noti o dall’utilizzo meno diffuso, come le cavigliere, gli anelli da piede o i piercing.
Ognuna di queste tipologie di gioiello ha una sua funzione e si indossa in un modo ben preciso.

Che gioielli indossare durante il giorno

Non ci sono regole assolute su quali tipi di gioielli indossare durante il giorno, anche se è opinione comune che questi non debbano essere troppo vistosi o preziosi; che è poi quello che accade con l’abbigliamento. E’ difficile incontrare donne che camminano su sandali gioiello o sfoggiano abiti con strascico in pieno giorno. La stessa cosa vale per i gioielli.

Indossare gioielli semplici, dalle linee pulite e non troppo vistosi è sempre la scelta giusta. Con dei piccoli cerchietti alle orecchie, come quelli della collezione Join up di Breil, non si sbaglia mai. Sono perfetti con un outfit casual sportivo, ma anche con una scelta più minimal. E volendo, possono essere abbinati anche a qualcosa di più elegante.

Orecchini di questo genere sono discreti e illuminano senza distogliere l’attenzione dal viso e dal look di chi li indossa. Assolvono perfettamente alla loro funzione, senza rubare la scena.
Se si vuole qualcosa di più particolare si può optare per un modello di orecchini che riproduce l’effetto piercing: non tutti hanno voglia di osare, ma se si ha a disposizione un gioiello che per un giorno mi fa sentire audace e trasgressiva, perché non indossarlo?
Gli orecchini Wrap simulano proprio la presenza di un piercing all’orecchio: sono inusuali e decisamente sorprendenti.
Della stessa collezione fanno parte anche collane e bracciali, studiati per essere altrettanto originali. Una importante tendenza rilevata nel mondo della gioielleria è quella del multindosso: tante catene e collane – così come tanti bracciali – vengono indossate contemporaneamente, per creare un effetto di sovrapposizioni e di multigiro. Ma attenzione! Non bisogna esagerare, l’effetto kitsch è dietro all’angolo. È importante scegliere con cura le collane, che devono esser sottili, non troppo elaborate e senza fronzoli.

Solo così possono essere indossate anche tre, quattro, se non cinque contemporaneamente. La collana Wrap di Breil risolve all’origine il problema, proponendo una collana composta da tre fili diversi: tre diversi gioielli racchiusi un unico prodotto. Sottili e discreti, ma filo dopo filo, giro dopo giro, la collana prende forma e diventa assoluta protagonista del look.
Stesso discorso per il bracciale Wrap, costruito secondo il medesimo principio.

Che gioielli indossare la sera

Cala la sera e tutto cambia. Abiti, accessori, make up, mood in generale… e anche i gioielli. Cena con il partner? Dopocena glam con le BBFF? Balli sfrenati con gli amici di sempre? Occasioni diverse, ma stessa “attitude”, senza alcun dubbio: charm ed eleganza devono essere inseguite con ogni mezzo. E allora, via libera a gonne corte quanto basta, a tacchi vertiginosi e accessori scelti con meticolosa attenzione e cura, per esaltare al massimo i tagli degli abiti, i colori delle stoffe, le forme. E, ovviamente, i lineamenti del viso.

Bastano un paio di orecchini dal design mai banale per sottolineare zigomi e occhi. Orecchini a goccia, dalla forma allungata, incorniciano il viso senza appesantirlo per esempio. Questa è una delle forme più classiche utilizzate in gioielleria: elegante e raffinata, può variare attraverso dettagli e finiture. L’importante è che le proporzioni siano ben calibrate e le linee ben studiate.

La collezione Illusion di Breil rivisita in chiave moderna proprio questo concetto: la goccia allungata diventa ancora più raffinata grazie a una piccola cascata di lucenti cristalli che illuminano il gioiello.

Molto importanti sono anche le forme oversize, ma dalla struttura leggera: gli orecchini Wish, ad esempio, hanno un design che ben si presta a esaltare ogni look, dal più semplice al più costruito. Questo perché le sue forme sono liquide e sottili, ma allo stesso tempo i volumi sono oversize. Scegliere gioielli di questo genere risolve ogni situazione. L’abito elaborato e carico di dettagli può essere completato da un accessorio che ben si amalgama nell’insieme, senza appesantire ulteriormente lo stile già ricco; viceversa, una scelta più easy to wear può trarre giovamento dall’accostamento di un accessorio di grandi dimensioni, che risalta e fa risaltare anche l’outfit più basico.

Gioielli per lui

I gioielli da uomo sono sempre esistiti, ma mai come in questi ultimi anni sono diventati indispensabili e imprescindibili per completare ogni look e, soprattutto, per sottolineare le caratteristiche ed esprimere la personalità di chi li indossa.

Come per i gioielli femminili, anche per quelli maschili esistono correnti e stili diversi, che fanno si che le proposte siano le più svariate per materiali, colori e dimensioni.
Anche l’uomo ha ora la possibilità di scegliere tra tanti diversi modelli, facendolo con una competenza e un senso estetico da far invidia alla più agguerrita delle fashion addicted.
Ma come indossano i gioielli gli uomini? Come preferiscono portare anelli, bracciali o collane? Amano accostare stili diversi, giocare sovrapponendo tanti singoli pezzi? O preferiscono rimanere entro i confini del minimalismo più spinto? Anche in questo caso, non esiste una regola su come devono essere indossati i gioielli maschili. Ogni uomo è diverso ed esprime la propria personalità come ritiene più efficace: via libera dunque alla fantasia.

Gioielli per lui B-fence Breil

Esistono bracciali di piccole dimensioni, sottili, discreti, che vengono indossati e dimenticati al polso per giorni, settimane, mesi addirittura… tanto sono confortevoli! Questi diventano parte integrante del proprio modo d’essere e non vengono sostituiti se non in casi eccezionali.

I bracciali B Fence di Breil sono un esempio perfetto in questo senso: caratterizzati da piccolissime sfere in acciaio e shungite, sono leggeri e misurati. Ma, se accostati tra di loro in un sapiente gioco di sovrapposizioni, acquistano una vera e propria marcia in più.
Per chi invece vuole indossare fin da subito un bracciale in perfetta tendenza e che testimonia una personalità dirompente, un bracciale in acciaio dalle maglie grosse e voluminose è indispensabile.
I bracciali Double sono esattamente pensati per assecondare il desiderio di apparire: indossati in coppia, magari abbinati a una semplice t-shirt bianca e a un paio di jeans, mostreranno all’istante chi si cela dietro quello sguardo intenso.
Indossare gioielli maschili non vuol dire indossare solo bracciali, per quanto questo genere di prodotto sia il più apprezzato e amato dagli uomini. Collane e pendenti fanno capolino da camice e polo, mentre anelli voluminosi e tendenzialmente dalle linee pulite sono i preferiti dal sesso forte.
Spesso i gioielli vengono scelti non solo per l’estetica, ma anche per le caratteristiche di costruzione o per i materiali: l’utilizzo delle pietre è sempre più diffuso nella gioielleria, compresa quella quella maschile. Per esempio molto apprezzata è l’ematite: pietra dura dalle proprietà speciali, è visivamente molto simile all’acciaio, ma si rivela in tutta la sua luminosità grazie alle superfici lucide e alle sfaccettature che la caratterizzano. Le collane Kripton appaiono in tutta la loro eleganza e raffinatezza.

Che cosa stai cercando?

Carrello
No products in the cart.